Tempo di lettura: 5min

Azimut e Gellify in campo per le startup: nasce FNDX

3/14/2023 | Redazione Private

La nuova società sosterrà anche imprenditori e startupper durante il percorso di crescita delle loro iniziative con il supporto nel fundraising e nelle attività di M&A


Dalla partnership tra GELLIFY e Azimut nasce FNDX, società che si occuperà di advisory a fondi di Venture Capital e Private equity per la selezione e la valutazione delle migliori start up target su cui investire.

FNDX, grazie all’esperienza accumulata dal team e ai fondi raccolti da Azimut, tramite Azimut Digitech Fund, sosterrà anche imprenditori e startupper durante il percorso di crescita delle loro iniziative con il supporto nel fundraising e nelle attività di M&A. FNDX viene fondata unendo il track record di Fabio Nalucci (in foto) - già founder di GELLIFY nonché imprenditore digitale seriale e venture capitalist – e la visione di Azimut di investire e democratizzare gli investimenti in economia reale. La società si sviluppa dalle competenze dell’investment team di GELLIFY – innovation factory globale – che integra strategia, design e tecnologia per supportare le organizzazioni nel percorso di innovazione dalla visione all'esecuzione attraverso progetti di digital transformation.

In questa operazione GELLIFY continuerà a supportare e collaborare con FNDX per identificare le migliori start up da integrare nelle proprie offering distintive, proseguendo il percorso di ibridazione tra servizi professionali e prodotti delle start up innovative, aiutando così le grandi organizzazioni pubbliche e private a costruire percorsi di innovazione e cambiamento.

FNDX è partecipata da Azimut – gruppo indipendente e globale nell’asset management, nel wealth management, nell'investment banking e nel fintech, al servizio di privati e imprese – a cui fornisce il supporto per il lancio e la consulenza tecnica sui fondi di Venture Capital e di Private Equity. Una partnership che rientra nella più ampia strategia di crescita e continua attenzione nei private markets che il Gruppo Azimut sta portando avanti da tempo e conta quasi 50 fondi lanciati sulle diverse asset class e 6,5 miliardi di euro di masse, con un’esposizione geografica in Europa, Stati uniti e Regno Unito. La collaborazione tra Azimut e FNDX permetterà di sviluppare ulteriormente gli investimenti in start up tecnologiche e raccogliere fondi da investitori retail e istituzionali che guardano sempre con maggiore interesse agli investimenti nel Venture Capital.

Nel 2022 gli investimenti in Venture Capital in Italia hanno superato il traguardo dei due miliardi di euro, con una crescita del + 67,3% rispetto al 2021 che era già stato un anno record per l’ecosistema italiano. Inoltre, il ticket medio di investimento è passato da 3,7m a 6,4m euro a dimostrazione che il mercato italiano sta finalmente intraprendendo quel percorso di crescita già espresso da altre Nazioni più mature.

I fondi d’investimento hanno rappresentato anche nel 2022 la principale forza motrice del Venture Capital in Italia – con una crescita delle operazioni di circa il 50% rispetto al 2021 – ma anche le Corporate e Corporate Venture Capital hanno incrementato i loro sforzi scommettendo in realtà Made in Italy. A dimostrazione del crescente appeal per gli investimenti in start up italiane, gli investitori stranieri hanno raddoppiato le operazioni, pesando il 40% sulla raccolta totale nel 2022.

In questo scenario in fermento FNDX si pone l’obiettivo di collocarsi quale player di rilievo all’interno della Digital Economy, tracciando un doppio percorso: sostenendo startupper, imprenditori e aziende fortemente tecnologiche in ogni fase della loro crescita, dal fundraising negli step iniziali, ai round successivi, fino alla fase di Exit; mettendo a disposizione dei fondi di Venture Capital e Private Equity le competenze necessarie a investire in aziende B2B dal carattere fortemente tecnologico e digitale – con particolare attenzione ai progetti innovativi e alle tecnologie emergenti – avendo già in programma il lancio di un fondo a respiro internazionale per i prossimi mesi. Sebbene FNDX si prefigura come una società appena nata in questo mercato, essa gode del track record maturato dai founders e dall’investment team di GELLIFY, che negli ultimi cinque anni ha investito in oltre 60 società come Jointly, BKN301 e Bizaway, generando già 6 exit con un IRR del 26,8%. 

“Nel 2017, con la creazione di GELLIFY, ci siamo posti l’obiettivo di far crescere l’economia digitale in Italia, diventando tra i primi investitori in società software B2B così da favorire la cultura dell’innovazione nell’imprenditoria italiana. Dall’esperienza maturata in questi anni, nasce FNDX, con una mission ben precisa: supportare progetti audaci per la costruzione delle aziende del futuro, attraverso modelli di open innovation che puntano su una nuova vision imprenditoriale e sul digitale. All’interno del settore M&A Advisory and Investment, FNXD si distinguerà grazie al suo background unico, forte della competenza in ambito startup, investimenti e tecnologia di ultima generazione oltre che di un network di Venture Capital, business angels, family office e acceleratori tra i più importanti in Italia e in Europa.” – così commenta Fabio Nalucci, CEO and Founder di GELLIFY e FNDX.

“La spinta del nostro Gruppo verso l’economia reale è indirizzata alla creazione di valore e di innovazione e nei settori più tecnologici si concretizza nel supporto alle startup fin dalle prime fasi di sviluppo, seguendole poi nel loro percorso di crescita attraverso il nostro ecosistema integrato. Il progetto FNDX si inserisce pienamente nella nostra strategia di lungo periodo nei private markets e siamo certi contribuirà a centrare l’obiettivo che ci siamo posti di raggiungere almeno il 15% di masse gestite sul segmento entro la fine del 2024 e a sviluppare ulteriormente la nostra piattaforma di prodotti alternativi, tra le più ampie e diversificate in termini di asset class ed esposizione geografica.” – commenta Gabriele Blei, CEO del Gruppo Azimut.

Condividi

Seguici sui social

Cerchi qualcosa in particolare?