Tempo di lettura: 1min

Banca FinInt, utile netto salito del 17%. Commissioni aumentate del 36%

3/26/2024 | Daniele Barzaghi

Il gruppo presieduto da Enrico Marchi segnala 12,4 miliardi di euro di masse in gestione, di cui 8,5 miliardi nel wealth e asset management (+23% annuale).


Il gruppo Banca FinInt ufficializza di aver raggiunto nel 2023 un utile lordo da 26,8 milioni di euro (+16% tendenziale) e un netto da 18,9 milioni (+17%).

Il gruppo presieduto da Enrico Marchi (foto in alto) segnala 12,4 miliardi di euro di masse in gestione, di cui 8,5 miliardi nel wealth e asset management (+23% annuale). “Con l’integrazione dell’area private banking e gestione NPE" ha evidenziato lo stesso fondatore "si è rafforzato il nostro perimetro d’azione e siamo così diventati una banca d’affari integrata e specializzata”.

Innocenzi-Fabio-FinInt.jpg

La crescita dell'organico passato in un anno da 590 a 670 dipendenti è stata invece commentata dall'a.d. Fabio Innocenzi (foto sopra): “Gli ottimi risultati 2023 riflettono il grande lavoro svolto in questi anni da tutta la squadra di Finint e testimoniano la forte crescita dimensionale di un gruppo sempre più focalizzato su un’offerta completa e integrata rivolta a imprese, famiglie imprenditoriali e clientela istituzionale”.

Le commissioni nette, che continuano ad essere la componente più significativa del margine di intermediazione, sono aumentate del 36% con contributi crescenti e ben diversificati. L'aumento a doppia cifra della redditività riflette la crescita del gruppo ed è ben supportato da requisiti patrimoniali solidi, con un Total Capital Ratio pari al 17,06% a livello consolidato, e da indicatori equilibrati di liquidità”.

Condividi

Seguici sui social

Cerchi qualcosa in particolare?