Tempo di lettura: 2min

Vontobel lancia i primi certificati su bitcoin quotati in Italia

6/3/2024 | Redazione ADVISOR

La nuova emissione consiste in 5 Mini Future a leva variabile e senza scadenza, che permettono di prendere posizione long (al rialzo) e short (al ribasso) sull’andamento del Bitcoin attraverso il sottostante Bitcoin Future


Vontobel, player di primaria importanza a livello europeo nel campo dei Certificati e presente sul mercato italiano dal 2016, riafferma il proprio ruolo di innovatore e porta su Borsa Italiana i primi Certificate su bitcoin. Essi sono, in assoluto, i primi strumenti quotati a Piazza Affari che permettono di investire in cripto, essendo accessibili sul SeDeX dal 27 maggio 2024.

Nel dettaglio, la nuova emissione consiste in 5 Mini Future a leva variabile e senza scadenza, che permettono di prendere posizione long (al rialzo) e short (al ribasso) sull’andamento del Bitcoin attraverso il sottostante Bitcoin Future. I nuovi prodotti sono rivolti esclusivamente a investitori professionali e la negoziazione è consentita soltanto tramite congrua registrazione. Ciò vuol dire che gli intermediari consentono l’operatività su di essi solo a coloro che sono presenti nell’elenco degli investitori professionali individuati secondo i criteri stabiliti dalla MiFID II.

Grazie alla leva variabile, i Mini Future sono adatti a speculazioni di breve-medio termine o, nel caso degli short, ad eventuali coperture di portafoglio. La leva consente di investire un capitale inferiore ottenendo una partecipazione più che proporzionale alla performance di Bitcoin. Infine, la leva variabile consente di seguire meglio il prezzo del sottostante, evitando l’“effetto compounding”.

Jacopo Fiaschini, responsabile Flow Products Distribution Italia ha commentato: “Siamo orgogliosi di essere il primo emittente a quotare in Italia prodotti su Bitcoin. Questo primato conferma la nostra attenzione all’innovazione in generale e al tema criptovalute in particolare, un’asset class che Vontobel ha reso disponibile su altre piazze finanziarie già a partire dal 2016. L’approdo su Borsa Italiana di un prodotto quotato su Bitcoin offre un accesso a questa nuova asset class molto più semplice, trasparente e sicuro rispetto all’investimento diretto in Bitcoin, risolvendo in partenza ogni problema/rischio di custodia. Nonostante il Bitcoin sia oramai un’asset class riconosciuta e ‘istituzionalizzata’, al momento l’operatività è riservata alla clientela professionale”.

I Mini Future di Vontobel su Bitcoin sono caratterizzati dalla presenza di Knock-Out, una barriera che, se raggiunta dal sottostante, estingue anticipatamente il prodotto. Questa differisce dal livello di Strike e, mentre per lo Strike è previsto un ricalcolo su base giornaliera, per il Knock-Out il ricalcolo è su base mensile, e viene effettuato in modo tale che il nuovo valore sia al di sopra dello Strike.

Nel caso in cui venga toccato il livello Knock-Out, i Mini Future prevedono un rimborso parziale del capitale investito, dato dallo “Stop Loss Buffer”, pari alla differenza tra Knock Out e Strike. Come tutti i Certificati, i Mini Future su Bitcoin possono essere utilizzati dagli investitori per l’efficientamento fiscale del portafoglio. Infatti, i redditi generati dai certificati sono da considerarsi a tutti gli effetti redditi diversi e, pertanto, consentono di compensare plus e minusvalenze maturate tramite strumenti finanziari di altra natura.

Condividi

Seguici sui social

Advisor è la prima piattaforma interamente dedicata alla consulenza patrimoniale e al risparmio gestito con oltre 38.000 professionisti già iscritti


Accedi a funzionalità esclusive e migliora la tua esperienza di navigazione


  • Leggi articoli esclusivi
  • Salva le tue news preferite
  • Partecipa ad eventi esclusivi
  • Sfoglia i magazine in anteprima

Iscriviti oggi!

Hai già un profilo? Accedi qui

Cerchi qualcosa in particolare?