Tempo di lettura: 1min

Gross, la crisi del debito non si cura con più debito

7/3/2012

Il guru di Pimco, Bill Gross, pubblica il suo outlook indirizzando gli investitori verso porti sicuri. E consiglia due nuove strade


Giocando con il "che cosa c'è in un nome" ("gross" in inglese significa "lordo" ma anche "all'ingrosso"), il guru di Pimco, Bill Gross (nella foto), comunica l'abituale outlook indirizzando gli investitori verso territori americani, considerati un porto sicuro. Le soluzioni alla crisi del debito convergono così in due rami: default o tentativo di stampare nuova moneta.

 
Sì, ammette Gross, esiste un rischio di sovradebito. E la crisi del debito non si puà certo curare immettendo nuovo debito. "All'inizio, il livello di debito era ragionevole e le banche centrali erano in grado di rinvigorire il delicato balletto tra debitori e creditori, ma quando il debito è una percentuale del PIL o il debito dei servizi è una percentuale del reddito delle famiglie, si genera uno squilibrio nella bilancia dei pagamenti" afferma Gross all'interno della sua nota.

 
Detergere la crisi per Gross significa mirare a due opzioni: "Default oppure stampare nuova moneta". E gli investitori, per ottenere rendimenti interessanti, devono ora comporre il portafoglio alternando fra fondi azionari e obbligazionari in paesi solidi, come gli Stati Uniti d'America. Per i prossimi cinque anni, gli USA rappresenteranno la roccaforte, tenendo sempre conto dell'imprevedibilità e della volatilità dei mercati.

Condividi

Seguici sui social

Advisor è la prima piattaforma interamente dedicata alla consulenza patrimoniale e al risparmio gestito con oltre 38.000 professionisti già iscritti


Accedi a funzionalità esclusive e migliora la tua esperienza di navigazione


  • Leggi articoli esclusivi
  • Salva le tue news preferite
  • Partecipa ad eventi esclusivi
  • Sfoglia i magazine in anteprima

Iscriviti oggi!

Hai già un profilo? Accedi qui

Cerchi qualcosa in particolare?