Tempo di lettura: 1min

FonSai: i magistrati chiedono il fallimento dei Ligresti

4/18/2012 | Roberto Abate

La procura di Milano vuole il crac delle holding Sinergia e Imco: il deficit patrimoniale è di 110 milioni


Fari puntati dalla Procura di Milano su Sinergia e Imco, le holding non quotate della famiglia Ligresti. Il pm Luigi Orsi, titolare dell'inchiesta sul gruppo, ha presentato istanza di fallimento per le due società, su cui grava un buco patrimoniale di circa 110 milioni di euro, aggravato dalla necessità di 50 milioni di liquidità per proseguire le attività da qui al 2014. Nonostante i due gruppi abbiano sede legale a Roma, la Procura si ritiene competente in virtù del fatto che la sede effettiva sarebbe a Milano.


Secondo i magistrati, le due società si trovano in una situazione di manifesta insolvenza, come dimostrerebbe l'incapacità da diversi mesi di alienare gli asset immobiliari per rientrare dei circa 400 milioni di debiti, oltre che di grave squilibrio patrimoniale visto che gli attivi in portafoglio vengono stimati in 290 milioni. Un deficit che potrebbe essere anche più pesante visto che sul passivo delle holding esistono delle zone d'ombra che potrebbero far emergere ulteriori debiti.  L'iniziativa di Orsi spalanca ora la porta anche all'ipotesi di bancarotta. L'udienza per discutere l'istanza di fallimento, proposta in quanto il piano di risanamento predisposto da Sinergia e Imco non è stato giudicato realizzabile, dovrebbe tenersi tra circa un mese.

Condividi

Seguici sui social

Advisor è la prima piattaforma interamente dedicata alla consulenza patrimoniale e al risparmio gestito con oltre 38.000 professionisti già iscritti


Accedi a funzionalità esclusive e migliora la tua esperienza di navigazione


  • Leggi articoli esclusivi
  • Salva le tue news preferite
  • Partecipa ad eventi esclusivi
  • Sfoglia i magazine in anteprima

Iscriviti oggi!

Hai già un profilo? Accedi qui

Cerchi qualcosa in particolare?