Tempo di lettura: 1min

Dexia: altri 5,5 miliardi da Francia e Belgio

11/9/2012

Bruxelles verserà 2,9 miliardi mentre Parigi 2,6 miliardi. I due governi riceveranno in cambio azioni privilegiate con diritto di voto


Francia e Belgio sono pronte a iniettare altri 5,5 miliardi di euro in Dexia, la banca salvata dai due Stati lo scorso anno, che aveva già assorbito nel 2008 fondi statali per 2,8 miliardi di euro. In particolare, si legge in una nota del ministero delle Finanze belga, questa volta 2,9 miliardi saranno sborsati dal Belgio mentre 2,6 dalla Francia. I due governi riceveranno in cambio azioni privilegiate con diritto di voto in modo da assicurarsi ogni eventuale utile futuro della banca. Nel frattempo la banca belga ha anche presentato i conti dei primi nove mesi dell'anno, che si sono chiusi con una perdita netta di 2,391 miliardi di euro.

Condividi

Seguici sui social

Advisor è la prima piattaforma interamente dedicata alla consulenza patrimoniale e al risparmio gestito con oltre 38.000 professionisti già iscritti


Accedi a funzionalità esclusive e migliora la tua esperienza di navigazione


  • Leggi articoli esclusivi
  • Salva le tue news preferite
  • Partecipa ad eventi esclusivi
  • Sfoglia i magazine in anteprima

Iscriviti oggi!

Hai già un profilo? Accedi qui

Cerchi qualcosa in particolare?