Tempo di lettura: 1min

Barclays: Italia in recessione anche nel 2013

9/27/2012 | Roberto Abate

Il peggioramento della domanda interna si farà sentire anche il prossimo anno. Pil a -2,3% nel 2012


Stando a un recente outlook di Barclays, l’Italia quest'anno non soffrirà una recessione pesante come quella del 2009 (-5,5%), in cui pesarono il deterioramento della domanda esterna. Le recenti stime degli economisti della banca britannica prevedono una contrazione del Pil del 2,3% nel 2012 guidata soprattutto da componenti domestici e anticipano che la ripresa sarà soft con un modesto declino anche nel 2013 (-0,4%), mentre nel 2010 l’Italia registrò una crescita dell’1,8%. "Senza una radicale rafforzamento della domanda estera nei prossimi trimestri, le debole condizioni della domanda domestica probabimente contribuiranno a mantenere l'Italia in recessione anche nel 2013'', scrive Fabio Fois, economista di Barclays Capital. Fois sottolinea come dal lato delle vendite al dettaglio, ''quelle relative ai beni non alimentari, in calo dal 2008, sono oramai ritornate a ridosso dei minimi dalla fine del 2000''.

Condividi

Seguici sui social

Advisor è la prima piattaforma interamente dedicata alla consulenza patrimoniale e al risparmio gestito con oltre 38.000 professionisti già iscritti


Accedi a funzionalità esclusive e migliora la tua esperienza di navigazione


  • Leggi articoli esclusivi
  • Salva le tue news preferite
  • Partecipa ad eventi esclusivi
  • Sfoglia i magazine in anteprima

Iscriviti oggi!

Hai già un profilo? Accedi qui

Cerchi qualcosa in particolare?